Armi: 5 anni di carcere in due

Patteggiamento di oltre 5 anni di reclusione per Massimiliano Pelargonio, 37enne e la sua giovane moglie di 28, Aurelia Antonia Tritto,

tribunale

LECCE- Hanno patteggiato oltre 5 anni di reclusione in due Massimiliano Pelargonio, 37enne e della sua giovane moglie di 28, Aurelia Antonia Tritto, arrestati nel maggio scorso per detenzione, porto abusivo e ricettazione di armi da fuoco.
Nel corso di un regolare controllo, mentre i due erano insieme in auto, sono stati trovati in possesso di un fucile a canne mozze calibro 6 risultato rubato a Copertino il 26 giugno dello scorso anno. In casa della coppia i militari hanno trovato 30 cartucce dello stesso calibro, e due ulteriori canne per fucile.

Il patteggiamento a 3 anni e 3 mesi per Pelargonio e ad 1 anno e 10 mesi per la Tritto è stato accolto dal giudice Giovanni Gallo.