Brindisi, la difesa è il punto di forza

Con sole sei reti subite in 8 partite, la difesa del città di Brindisi è la terza migliore retroguardia del girone. Un punto di forza che mister Ciullo evidenzia pur tenendo alta la concentrazione per non concedersi passi falsi in classifica.

Salvatore Ciullo

BRINDISI- Il Brindisi sulla spinta emotiva di un cammino piu’ che positivo in campionato, cerca di non guardare oltremodo alla classifica per non concedersi distrazioni di sorta. La vittoria contro la capolista Marcianise vale oro soprattutto per il morale della squadra di mister Ciullo che a questo punto non puo’ piu’ nascondere le ambizioni di classifica.

Il Brindisi viaggia coccolato dai numeri della classifica e dall’entusiasmo dei tifosi. Ma proprio guardando i numeri si scoprono aspetti decisamente confortanti. Quella biancazzurra è la terza miglior difesa del girone dopo Matera e Monopoli.

Appena sei reti subite in otto gare disputate, e di queste una soltanto in casa davanti al proprio pubblico. Inoltre delle sei reti subite, tre si registrano nella gara con il Monopoli. Mister Ciullo tiene tutti con i piedi per terra ma al tempo stessa rileva come la linea difensiva al momento registri anche le assenze di elementi importanti come Cacace e Patti.

I risultati dunque sorridono alla formazione di Ciullo che pur sapendo che non prendendo gol la via del successo è agevolata, non intende concedere passi falsi agli avversari. Mantenere la concentrazione ora è fondamentale anche quando, come avverrà domenica prossima, la squadra affronterà la penultima della classe.