Baby spacciatori arrestati dalla Polizia

Due ragazzini di Taviano, di 13 e 17 anni, sono stati beccati dagli agenti del Commissariato di Gallipoli mentre confezionavano dosi di marijuana. Nei pressi delle loro abitazioni sono stati rinvenuti: semi di cannabis, un bilancino di precisione ed alcune carte d’identità e tessere sanitarie rubate

rep droga taviano

TAVIANO- Sorpresi a confezionare dosi di marijuana in un capannone abbandonato, alla periferia di Taviano, sono stati arrestati. A finire nei guai, due ragazzini del posto, di 13 e 17 anni, beccati dagli agenti del Commissariato di Gallipoli impegnati in un apposito servizio di controllo.
Alla vista della pattuglia, i due hanno cercato di nascondersi e, contemporaneamente, di disfarsi della marijuana, ma inutilmente.I controlli sono stati estesi poi alle rispettive abitazioni dove sono stati recuperati semi di cannabis, un bilancino di precisione ed alcune carte d’identità e tessere sanitarie rubate. Per questo, rispondono anche di ricettazione.

Su richiesta del magistrato di turno del tribunale dei minori, Anna Carbonara, i due adolescenti sono stati accompagnati nel centro di accoglienza per minorenni.