L’Elisir Borsci passa al Gruppo Caffo

L'Elisir Borsci al Gruppo Caffo: gia' sottoscritto l'accordo con i sindacati ed incontrato personalmente i 18 dipendenti dell'azienda pugliese

borsci

TARANTO- Arrivata la conferma, da parte della sezione fallimentare del tribunale di Taranto, che il ricorso firmato dall’imprenditore bresciano Ghirardini nei confronti della Bsm srl (di proprieta’ della famiglia Caffo) per l’aggiudicazione della storica azienda Borsci, fondata nel 1840, non e’ stato accolto. Il progetto presentato dal Gruppo Caffo e’ stato quindi giudicato a tutti gli effetti il piu’ idoneo per rilanciare il famoso Elisir San Marzano, prodotto che per anni ha rappresentato la Puglia. Un progetto che prendera’ il via in tempi brevissimi: il Gruppo Caffo ha infatti gia’ sottoscritto l’accordo con i sindacati ed incontrato personalmente i 18 dipendenti dell’azienda pugliese, per illustrare loro quale sara’ il piano di rilancio e nel contempo garantire che l’anzianita’ di servizio non verra’ toccata, nonostante per legge potrebbe essere azzerata.