Premio ricerca e innovazione 2013: un omaggio ai giovani ricercatori salentini

Il Premio Ricerca e Innovazione 2013, che si è svolto a Monteroni, è un omaggio alle giovani eccellenze dell’università del Salento: quest’anno il premio è stato conferito a Giovanna de Filippis per la sua ricerca sui metodi di desalinizzazione della falda salentina

ricerca

MONTERONI- Monteroni, cittadella universitaria, che accoglie sul proprio territorio cinque facoltà universitarie e varie residenze studentesche, ogni anno dedica un premio alle giovani eccellenze dell’università del Salento. Il Premio Ricerca e Innovazione, già alla terza edizione, ha come obiettivo la valorizzazione di ricercatori che si formano all’interno dell’Università salentina, ma ha anche lo scopo di rinsaldare il rapporto quarantennale tra Comune e università. Il sindaco Lino Guido ha intenzione di far crescere questa manifestazione, dove arte e cultura si fondono e dove il merito viene premiato.

Il premio è un omaggio ai giovani che contribuiscono con il loro lavoro a rendere più prestigioso l’ateneo salentino. Quest’anno è stata premiata una laureata del Dipartimento di Scienze e tecnologie Biologiche ed ambientali,  che studia i metodi di desalinizzazione della falda salentina, Giovanna de Filippis di Santa Maria di Leuca. L’acqua è una risorsa vitale per il pianeta: la ricerca in questi anni si sta concentrando sulla sua conservazione e valorizzazione. Il presidente dell’associazione H2O, Roberto Marcatti, curatore del progetto H2O ha sottolineato l’importanza della ricerca in questo campo e la necessità di non sprecare questa risorsa.

La serata è stata allietata dalle note del trio chitarristico “Le 13”. All’interno del palazzo Baronale è stata allestita una mostra di alcune opere degli artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce