Brindisi, battuta la capolista: ora la vetta è più vicina

Bella vittoria in casa per il città di Brindisi che al Fanuzzi abbatte la capolista Marcianise con due gol nella ripresa. Ora la vetta dista solo due punti

calcio

BRINDISI- Vola alto, nelle ambizioni e in classifica, il città di Brindisi che prolunga il filotto di vittorie e belle prestazioni imponendosi in casa sulla capolista Marcianise, ora distante solo due punti.
Le reti del 2 a 0 arrivano tutte nel secondo tempo per un match che, anticipato dalla lite Flora – Carbonella, si presenta in partenza come uno dei più delicati di questo inizio di stagione.

Nel 4- 3-3 disegnato da Ciullo, Gambino è punto fisso in attacco, supportato da Pellecchia e Fella più esterni. La Marcianise, invece, si schiera con il classico 3 – 5 – 2.

La gara è da subito frizzate. Dopo 6 minuti il Brindisi costruisce la prima occasione sull’asse Liotti, Loiodice – Gambino che, però, deve fare i conti con l’intervento del portiere. I biancazzurri sfiorano di nuovo il vantaggio al 26esimo, quando Gambino serve Pellecchia che, di destro, colpisce il secondo palo. Il tempo finisce con il Brindisi avanti, abile a sfruttare il fattore campo contro un avversario comunque quadrato e solido. Nella ripresa, dopo qualche fiammata del Marcianise, gli uomini di Ciullo crescono introno al 60esimo. Sugli sviluppi di un corner, gambino prova la girata, ma non c’entra la porta. Un minuto dopo arriva il vantaggio. Pellecchia, dalla sinistra, crossa in area e Loiodice, di Testa, supera il portiere avversario.

A 15 minuti dal termine, l’autore del gol esce per infortunio e subentra Tedesco. Ed è proprio il numero 16 Brindisino, in pieno recupero, che di rapina sigla il definitivo 2 a 0.

La squadra adriatica, con questo successo sale al terzo posto in classifica, ad un punto dal Matera e a 2 dal Marcianise. Rilanciando ancora di più le sue ambizioni promozione. Alla faccia delle polemiche e delle liti.