Pd, sfida Musillo-Miccoli. Da oggi via ai congressi di circolo

Al via i congresi di circolo in provincia di Taranto per il rinnovo della segreteria del partito democratico. Sfida a due tra il renziano, favorito, Musillo e il cuperliano Miccoli.

pd

TARANTO- È sfida a due, a Taranto, per la corsa alla segreteria del partito democartico. A sfidarsi per la guida del partito provinciale sono: il favoritissimo renziano Walter Musillo e il cuperliano sindaco di Statte, Angelo Miccoli. Strada spianata per Musillo, pelilliano di ferro, oggi responsabile organizzativo dei democratici che ha con se l’estabilishment del partito.
Il candidato renziano, oltre ad essere uomo di riferimento del deputato pd, ha dalla sua parte il consigliere regionale Michele Mazzarano, i pelilliani, più tutto il gruppo dei floridiani: da Pentassuglia a Bitetti da Mancarelli a a Rochira più la schiera dei sindaci della provincia.

In altre parole circa i tre quarti delle tessere ( fino ad ora sono circa 2800 in tutto). Scontato il successo del renziano, sulla scia delle proiezioni di tutto il Paese.

Dall’altra parte il cuperliano sindaco di Statte. Angelo Miccoli, pronto a dare battaglia, gode dell’appoggio dell’ex deputato Ludovico Vico, dell’ex consigliere provinciale Luciano Santoro e in provincia, tra gli altri, del primo cittadino di Faggiano, Sgobba.

La partita per l’elezione dei 300 delegati congressuali ( 120 solotanto a taranto) comincia in queste ore, con la celebrazione dei primi congressi di circolo. Possono votare, come dovunque, tutti i tesserati del 2012 più quelli del 2013 che si iscriveranno fino al giorno del congresso. Candiadtura unica, invece, per la segreteria cittadina: quella di Tommy Lucarella. Un nome che ha messo d’accordo le anime del partito e le rispettive aree di riferimento.

Per il resto, la sfida,dall’esito quasi scontato, ha inizio.