Incidente parà, indagata la giovane caporale salentina

In seguito al tragico incidente in cui hanno perso la vita due parà, sono bstati iscxritti nel registro degli indagati sia la mesagnese Roberta De Nuccio, 21 anni, caporale in servizio presso il Capar , sia gli altri 4 colleghi occupanti del mezzo.

Roberta De Nuccio

PISA- Dopo il gravissimo scontro tra il Fiat Ducato dell’Esercito Italiano e il tir sulla via Aurelia, in cui hanno perso la vita due parà, la mesagnese Roberta De Nuccio, 21 anni, caporale in servizio presso il Capar (Centro addestramento paracadutisti) di Pisa, è stata iscritta nel registro degli indagati, insieme agli altri 4 occupanti del mezzo. Il reato contestato è quello di omicidio colposo. Tuttavia si  tratterebbe solo di un atto dovuto.

La De Nuccio, la mattina del tragico incidente, conduceva il Fiat Ducato dell’Esercito Italiano. Stando a quanto pervenuto, pare che forse in fase di rientro da un sorpasso, abbia perso il controllo del mezzo nel tentativo di evitare l’impatto con l’autoarticolato. Purtroppo però l’urto è stato inevitabile e anche violento. I due caporali Giuseppe Luca Rizzi, 21enne di Barletta, e Fabio Grendene , 20enne di Milano, sono morti sul colpo.

La De Nuccio e gli altri quattro militari feriti, estratti dalle lamiere dai Vigili del Fuoco, sono stati trasportati all’Ospedale di Pisa, dove la 21enne è ancora ricoverata in gravi condizioni.