Maltrattava gli alunni? Si ridimensionano le accuse per la prof di Lequile

Le presunte vittime dei maltrattamenti in classe ridimensionano le accuse nei confronti della maestra nel corso dell'incidente probatorio: al vaglio della rpocura l'abuso dei mezzi di correzione

scuola

LEQUILE- Solo parziali conferme da parte dei piccoli alunni presunte vittime dei maltrattamenti della loro insegnante, sono arrivate nel corso dell’incidente probatorio che si è tenuto oggi davanti al gip Antonia Martalò. Si potrebbero ridimensionare le accuse nei confronti della maestra, 56enne di Lecce, che insegna nella scuola primaria di Lequile.
In seguito agli ascolti il sostituto procuratore Stefania Mininni, titolare del fascicolo d’inchiesta, potrebbe vagliare l’accusa di abuso dei mezzi di correzione, meno grave di quella di maltrattamenti inizialmente ipotizzata.