Armato di accetta minaccia il vicino: finisce in carcere 59enne

Armato di accetta, minaccia il vicino di casa durante una lite per poi opporsi all’arresto. Finisce in carcere un 59enne di Carovigno

accetta

CAROVIGNO- Minaccia di morte il vicino di casa e i carabinieri. E lo fa con un’accetta per tagliare la legna.  Un gesto motivato, se così si può dire, dai futili motivi, che in carcere ci portano ci finisce un 59enne di Serranova, Rocco Santoro.
L’uomo è andato fuori di sé dopo l’ennesima lite avuta con il suo vicino di casa. Da lì, lo scatto d’ira l’ha portato poi al folle gesto. Santoro, lunedì pomeriggio, al culmine della lite con il suo dirimpettaio di 85anni, ha impugnato un’accetta e lo ha minacciato di morte. Alcuni testimoni hanno da subito lanciato l’allarme allertando i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, giunti sul posto per scongiurare il peggio.

Ma, alla vista dei militari, l’uomo non ha esitato, anzi ha brandito la scure anche contro di loro, minacciando di aggredirli. Bloccato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, minacce e porto abusivo di armi atte ad offendere, Santoro è stato poi associato alla casa circondariale di brindisi, a disposizione dell’autorità giudiziaria.