Lecce, che fatica contro la modesta Paganese

Un gol di Doumbià nella ripresa regala ai giallorossi la prima vittoria stagionale contro la Paganese. Il Lecce si porta a 4 punti e abbandona l'ultimo posto della classifica. Fondamentali i tre punti per rilanciarsi in campionato

lecce2

LECCE-La prima vittoria della stagione arriva contro una modestissima Paganese. Un risultato strettissimo che non dà la giusta misura del divario fra le due formazioni dopo una prestazione sicuramente non dagli alti contenuti agonistici e spettacolari. Colpa soprattutto del Lecce che vince il confronto per un tasso tecnico superiore. L’indice di gradimento fa registrare un’oscillazione appena percettibile. In classifica si supera il Barletta (che ha riposato), la stessa Paganese e si aggancia il Gubbio fermato dal pari contro il Benevento.

Alla fine contano i tre punti, ma il tifoso pallonaro pretende di più di una scialba partita (con tutte le attenuanti del caso) contro un avversario che ha solo mostrato tanta volontà e niente più.

Al Lecce manca ancora qualcosa in fase di finalizzazione. Una squadra con due calciatori per ogni ruolo non può prescindere da Fabrizio Miccoli, il quale rimane un lusso per le due categorie che dividono dal campionato di A.

Meno imponente la prestazione della squadra giallorossa rispetto alla sfida contro il Barletta. Il Lecce ha faticato, non solo per il campo, sul quale giocavano pure gli avversari. Nel primo tempo la formazione salentina avrebbe potuto sbloccare l’incontro se la conclusione di Lopez non fosse stata intercettata sulla linea di porta. Le occasioni per la squadra leccese si contano sulle dita di una mano. Una manovra ancora poco lineare e delle criticità che possono essere risolte solo con il calciomercato, che a Lecce ha vissuto i tempi supplementari. Per gli attaccanti tanto movimento, ma pa