Attentato al sindaco: “I nostri controlli stanno dando fastidio”

Continuano le indagini a San Giorgio Ionico dopo l'attentato al sindaco Giorgio Grimaldi (Sel): "Forse i nostri controlli preoccupano qualcuno"

grimaldi-San-Giorgio-Ionico

SAN GIORGIO- Proseguono le indagini sull’ atto intimidatorio compiuto nei confronti del sindaco di San Giorgio Jonico Giorgio Grimaldi, di Sel. Al vaglio degli investigatori ogni particolare che possa dare una svolta alle indagini, per individuare i responsabili e scoprire il movente. Non ancora identificate le persone che hanno appiccato il fuoco al portone d’ingresso dell’abitazione incendiando un pneumatico.

Le fiamme hanno danneggiato gli infissi e l’ingresso della casa. I cc della stazione di San Giorgio e della compagnia di Martina Franca al comando di Francesco Buconi , hanno ascoltato la vittima. Il caso preoccupa in maniera particolare perchè non è la prima volta che il sindaco viene preso di mira. il 4 febbraio dello scorso anno infatti Grimaldi subì un analogo attentato incendiario.

Non si esclude che l’intimidazione sia da collegare all’attività istituzionale del sindaco, il quale sarebbe se l’altra volta non si è detto assolutamente preoccupato, adesso teme che l’ attentato sia conseguenza del lavoro di indagine commissionato dall’amministrazione comunale. Questa volta quindi c’è preoccupazione e non si esclude che il sindaco decide di lasciare l’ attività politica.