Scoppia un ordigno mentre raccoglie funghi, 46enne rischia di perdere una mano

E' arrivato in ospedale con la mano maciullata un uomo di Castri. Ha raccontato di un ordigno che gli sarebbe scoppiato tra le mani mentre raccoglieva dei funghi.

funghi

CASTRI-  È arrivato al Vito Fazzi di Lecce con la mano destra maciullata Andrea della Torre, un 46enne di Castri di Lecce vittima, secondo il suo racconto, di un ordigno che gli sarebbe scoppiato tra le mani. L’ uomo ha raccontato di essere andato a raccogliere funghi in un bosco nelle vicinanze della sua abitazione alla periferia di Castri e di essersi chinato dove averne trovato uno nell’erba. Aveva una sigaretta tra le mani e questa avrebbe innescato l’esplosione di un ordigno che si trovava nel terreno.

E’ arrivato in ospedale con la mano fasciata e sanguinante. I medici lo hanno sottoposto immediatamente ad un intervento chirurgico per tentare di salvargli l’arto. Sull’episodio sono ora in corso le indagini dei carabinieri di Calimera che hanno effettuato un sopralluogo sul posto e che stanno cercando di ricostruire l accaduto.