Lecce, Lerda: “Nessuna partita è scontata”

“Dobbiamo pensare che la Paganese è la squadra più forte in questo momento: dovremo affrontarla con questo spirito”. Così il tecnico del Lecce Franco Lerda. A casa Miccoli e Bogliacino

lerda

LECCE- A casa Miccoli, Bogliacino, Rullo, Melara e il portiere Petrachi. Il Lecce a Pagani senza il suo capitano, ma l’assenza dell’attaccante era scontata da giorni. Meno quella di Bogliacino e Melara, quest’ultimo non convocato anche per scelta tecnica. Della lista fanno parte anche Diniz e Bencivenga.

L’allenatore giallorosso riprende il modulo, il 3-5-2, disegnato a Perugia, senza riserve. La prestazione contro il Barletta, generosa, ha partorito soltanto il primo punticino del campionato lasciando molto amaro in bocca.

L’unico dubbio dovrebbe riguardare l’attacco. Lerda ha intenzione di schierare Bellazzini alle spalle di Beretta o Zigoni, ma il centrocampista offensivo non offre le garanzie necessarie sebbene si sia allenato regolarmente nell’ultima seduta al Via del mare. E gli esami strumentali hanno escluso problemi di una certa gravità. La decisione su suo impiego è rimandata a poche ore dalla partita. In alternativa andrà in campo la coppia Zigoni-Beretta.

Il Lecce dovrebbe schierarsi con Perucchini in porta; Martinez, Diniz e Walter Lopez in difesa; Sales o D’Ambtrosio, Salvi, Amodio, Sacilotto e Ferreira Pinto a centrocampo; Beretta e Zigoni in attacco.

Qualche assenza si registra anche nella Paganese: in casa propria la squadra campana non ha ancora vinto.

Arbitrerà la partita Pelagatti di Arezzo. Fischio d’inizio alle 15