Furto al Coin, arrestate due brindisine

Armate di tronchesine tentano furto al Coin nascondendo i capi d'abbigliamento nelle borse. In manette brindisine

coin4

LECCE- Armate di tronchesine sono entrate nella Coin di Piazza Mazzini ed hanno nascosto nelle borse diversi capi d’abbigliamento, credendo di farla franca. In realtà gli addetti alla sorveglianza si sono accorti dei loro movimenti sospetti e le hanno bloccate. Una volta accertato il furto dagli agenti delle volanti fatti arrivare sul posto, le due donne sono state arrestate. Si tratta di Paola Carbone, 25 anni e Marika Cavaliere di 19, brindisine.

Con loro anche una terza ragazza che è stata solo denunciata perchè identificata successivamente. 

Un primo controllo consentiva, quindi, di rinvenire all’interno delle borse in possesso delle fermate, una in finta pellecoin nera con borchie e l’altra in vimini di colore beige, oltre a capi di abbigliamento di varie marche, il cui valore commerciale complessivo si aggira intorno agli 800,00 euro, anche due tronchesine, utilizzate per tagliar via i dispositivi antitaccheggio, che erano state occultate in un vano riservato delle borse.

Nel corso delle attività di P.G., sopraggiungeva una giovane, identificata poi per S.S., del’92, anche lei di Brindisi, la quale riferiva agli agenti di essere arrivata a Lecce, a bordo della sua autovettura, in compagnia della CARBONE e di CAVALIERE e chiedeva informazioni sullo stato di fermo delle sue amiche.

coin2In tale contesto, S.S. veniva riconosciuta, senza ombra di dubbio, dall’addetto alla sorveglianza, come la complice che si era data alla fuga.

Alla luce di quanto sopra, sentita l’A.G. competente, CAVALIERE e CARBONE sono state tratte agli arresti domiciliari per tentato furto aggravato, mentre la loro complice è stata denunciata in stato di libertà per il reato di concorso in tentato furto