Ambiente e salute, Marescotti: “Dall’Ilva piano deludente”

Marescotti interviene in merito al Piano delle misure e delle attivita' di tutela ambientale e sanitaria presentato dal Comitato di Esperti per l'Ilva di Taranto

Alessandro Marescotti

TARANTO- “Il Piano delle misure e delle attivita’ di tutela ambientale e sanitaria presentato dal Comitato di Esperti per l’Ilva di Taranto e’ deludente in quanto rinvia ancora una volta le scelte importanti e le soluzioni”, afferma Marescotti. “L’Aia del 2012 viene ora resa flessibile ed e’ spalmata su tempi allungati, entrando in contraddizione con la stessa sentenza della Corte Costituzionale che prescriveva una puntuale e rigorosa applicazione di tutte le prescrizioni dell’Aia secondo la tempistica definita nell’ottobre 2012.

Porteremo questo piano di fronte alla Commissione Europea perche’ e’ la dimostrazione che – invece di sanzionare le inadempienze all’Aia – si prorogano i tempi e le scadenze con una sanatoria.

Viene meno l’equilibrio fra salute e produzione invocato dalla Corte Costituzionale e si genera uno squilibrio inaccettabile. Quanto ancora deve aspettare la salute?”, conclude Marescotti.