Salvi i 6,5 milioni per riqualificare le marine leccesi

I sei milioni e mezzo per la riqualificazione delle marine leccesi sono salvi. Con un lavoro di squadra di Regione e Comune di Lecce, è stato convinto il ministero a dirottare le somme su altri progetti di riqualificazione delle marine

conf. stampa Progetti marine leccesi

SAN CATALDO- I sei milioni e mezzo per la riqualificazione delle marine leccesi sono salvi, grazie al lavoro di squadra fatto da Regione Puglia e Comune di Lecce. “Sfumato il project financing del porto di San Cataldo, a causa del passo indietro fatto dal privato, i soldi erano perduti” – ha spiegato l’assessore alle Opere Pubbliche di Lecce, Gaetano Messuti – ma siamo riusciti a convincere il ministero a dirottare le somme su altri progetti di riqualificazione delle marine”.

In mattinata, è stata diffusa la notizia dall’assessore allo Sviluppo economico, Loredana Capone e dal sindaco di Lecce, Paolo Perrone: circa 6 milioni e mezzo a disposizione, entro dicembre partiranno i bandi e il completamento dei lavori di riqualificazione delle marine dovrebbe terminare entro il 2015.

3,3 milioni saranno investiti per il rifacimento della darsena e del Waterfront di San Cataldo; 1,7 milioni a Torre Chianca per il lungomare e altre aree; 1,1 milioni a Frigole per l’area mercatale e per una grande pista ciclabile che attraverserà il borgo, la darsena e il lido; infine 400 mila euro per la riqualificazione di Torre Rinalda.