Quintana sull’Istituto Nautico: “Bugie dell’Amministrazione Comunale”

Sandro Quintana interviene sulla questione dell'Istituto Nautico di via Gramsci: "Vorrei che la vicenda fosse presa in seria considerazione viste le tante difficoltà che i docenti ed alunni affrontano quotidianamente"

sandro quintana

GALLIPOLI- “Sul futuro dell’Istituto Nautico di via Gramsci a Gallipoli silenzi e promesse”. Lo afferma Sandro Quintana che rileva come sia passato ormai quasi un mese dall’ultima riunione tenutasi a Gallipoli tra l’Amministrazione Comunale e quella Provinciale riguardo al futuro dell’istituto.“Ora si rischia -dice Quintana- che altri Istituti scolastici che hanno fatto richiesta per aver tale indirizzo, mettendo a disposizione gli immobili, abbiano la meglio sul territorio gallipolino. Con mio rammarico ho visto i punti all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale di Gallipoli e non vi è traccia nell’o.d.g. del punto inerente l’Istituto Nautico”.

“Alcuni dubbi sorgono spontanei”, dice Quintana che pone degli interrogativi:

– l’Amministrazione comunale di Gallipoli vuole davvero mantenere la struttura di Via Gramsci/Piazza Malta dando la possibilità e l’opportunità ai tanti studenti di svolgere le attività marinaresche in tale struttura?
– ha veramente a cuore la salvaguardia di tale risorsa formativa e culturale della città di Gallipoli unica nella provincia di Lecce?
– si aspetta ingenuamente, rischiando poi di perdere in maniera definitiva tale risorsa formativa? Con la soppressione dell’Ente Provincia si pensa di entrare in possesso di tale bene facendone una mera speculazione edilizia?

“Vorrei – dice Quintana- che la vicenda fosse presa in seria considerazione viste le tante difficoltà che i docenti ed alunni affrontano quotidianamente in aule non conformi alla loro attività scolastica”.