Cia, Coldiretti e Confagricoltori: avviata la stima dei danni

Allagamenti anche a Castellaneta: preoccupazione per le colture in atto ed in particolar modo per l’uva da tavola

ULiveto allagato 3

CASTELLANETA- La Cia, la Coldiretti e la Confagricoltura di Taranto informano che, oltre ai notevoli danni per le piogge verificatesi a Ginosa, anche nel comune di Castellaneta nella giornata di ieri in poche ore sono caduti 188 mm. di pioggia e i terreni da nord a sud sono completamente allagati. Un dato preoccupante, tenuto conto della violenza con la quale la pioggia si è riversata sul territorio; peraltro, proprio a causa della pioggia, è crollato un ponte della strada comunale 65,che aveva subito la stessa sorte a seguito dell’alluvione del 2003. Le strade in zona Renella, Madonna del Carmine e SP13 sono rimaste interrotte per alcune ore per la presenza di fango e detriti.vigneto allagato 2

La preoccupazione adesso è per le colture in atto, ed in particolar modo per l’uva da tavola, che potrebbe avere ulteriori problemi dovuti all’eccesso di umidità. Inoltre, danni considerevoli hanno riportato i ponti, le strade rurali e le strutture agricole. Lo stesso fiume Lato ha esondato dapprima nel territorio di Palagianello e ieri in quello di Castellaneta. Le organizzazioni agricole chiedono il coinvolgimento della Protezione Civile per gli interventi immediati e tempestivi, e per il ristoro dei danni subiti e il ripristino della viabilità.

A tal proposito, Cia, Coldiretti e Confagricoltura apprezzano il lavoro sin qui svolto dall’Assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, il quale sin dalle prime ore ha attivato i tecnici degli uffici regionali dell’agricoltura e quelli del Consorzio di Bonifica Stornara e Tara per la valutazione dei danni e per fornire assistenza laddove necessario.

In mattinata il sopralluogo  dell’ assessore sui territori colpiti dalle piogge.

vigneto allagato 4