Tribunale di Lecce: “Il Ministero paghi gli oltre 13 milioni dovuti alla Provincia”

Il Presidente del Tribunale di Lecce accoglie un ricorso per decreto ingiuntivo proposto per conto della provincia ed ordinato al Ministero dell’Interno il pagamento di quasi 14 milioni di euro di fondi statali.

Pietro Quinto

LECCE- Il Presidente del Tribunale di Lecce, accogliendo un ricorso per decreto ingiuntivo proposto per conto dell’Amministrazione guidata da Antonio Gabellone dall’avv. Pietro Quinto, ha ordinato al Ministero dell’Interno il pagamento della somma di € 13.786.967,24 oltre interessi.
Il credito rivendicato dalla Provincia nasceva da mancati trasferimenti da parte dello Stato per gli anni dal 1998; ciò per effetto di una disposizione normativa che poneva un limite ai trasferimenti. Lo Stato infatti limitava i trasferimenti per ridurre le giacenze degli enti soggetti all’obbligo di tenere la disponibilità liquide nelle contabilità speciali in conto corrente con il Tesoro. A decorrere dal 1° gennaio 2008 quel limite era venuto meno; da qui la richiesta avanzata all’inizio del 2013 dalla Provincia al Ministero dell’Interno per il recupero di quelle somme. La Direzione Centrale del Ministero ha provveduto al pagamento di 345.976,47 euro, rinviando gli altri pagamenti.

L’avvocato Quinto, per conto della Provincia, ha proposto ricorso per decreto ingiuntivo al Tribunale sottolineando come il Ministero avesse riconosciuto il suo debito.

Il Presidente del Tribunale dott. Silvestrini ha emesso l’ordine di pagamento dell’importo, oltre agli interessi e alle spese di giudizio. Ora il Ministero avrà 40 giorni per pagare oppure opporsi.