Maltempo Ginosa: lutto cittadino per i funerali di Rossella

Bilancio tragico a Ginosa per il maltempo. Oggi i funerali di Rossella Pignalosa. Si cercano ancora tre dispersi. Strade bloccate, case e ponti crollati.

rossella

GINOSA- Lutto cittadino a Ginosa per la 30enne Rossella Pignalosa, dispersa per una notte insieme ad altre tre persone a causa del violento nubifragio che si è abbattuto su tutto il versante occidentale della provincia di Taranto.

Rossella, era a bordo della sua Fiat 600 e stava tornando a casa, quando l’acqua  l’ ha trascinata facendola finire in un canalone. Il suo corpo ormai esanime è stato recuperato attorno alle 8 del mattino dai i sommozzatori dei vvff ed è stato riconosciuto dalla mamma e dalla sorella. Era a pochi metri dalla sua abitazione ma la povera donna, rimasta bloccata, non ha retto al freddo e alla violenza del acqua, non superando la notte.

Rossella lavorava come ragioniera presso lo studio Ria di Ginosa.

Per oggi giorno in cui si svolgeranno i funerali della 30enne (alle 15.30 presso la Chiesa Cristo Risorto di Ginosa) il sindaco Vito De Palma ha proclamato il lutto cittadino. Con due ordinanze sindacali è stata disposta anche la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Ginosa e Marina di Ginosa e il divieto di transito veicolare e pedonale nelle contrade più colpite. L’amministrazione chiede ai cittadini di rimanere in casa.

Attivata fin da subito dalla Prefettura di Taranto l’unità di crisi per coordinare gli interventi dopo le violente precipitazioni. Innumerevoli i danni sia per le strade, interrotte, che per le abitazioni e le campagne. Decine le auto bloccate e recuperate numerose carcasse di animali morti.

Tra i danni maggiori, il crollo di un muro di contenimento che cinge il palazzetto dello sport, ha ceduto poi una porzione di sede stradale facendo ribaltare un camion e sradicando un albero e un palo della pubblica illuminazione.

I residenti della zona hanno detto di aver avvertito un boato prima del crollo.Per diverse ore le strade che collegano Laterza alle città di Santeramo in Colle e Altamura sono rimaste chiuse per la grande quantità di acqua che si è accumulata. Impraticabile anche la strada che collega Ginosa Marina a Laterza e si è temuto per la stabilità di alcuni ponti presenti sulla strada dov’è crollato il ponte di San Leonardo. Danni ingenti anche a Castellaneta, le provinciali 13 e 15 da e per Castellaneta Marina sono percorribili in una sola corsia. Sospesa anche la Circolazione ferroviaria  dalle 20.30 di ieri  tra Potenza e Taranto. I treni sono sostituiti per il momento da bus di linea.pino

I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare l’infrastruttura e le condizioni per il passaggio in sicurezza dei convogli.

Come se non bastasse, a Ginosa, ieri si è abbattuta una tromba d’aria che ha provocato il crollo di un altro ponte, quello in zona Galeso. La struttura non ha retto alla raffica di vento perchè già probabilmente compromessa dalla violenza dell’acqua della notte scorsa. 

Continuano nel frattempo le ricerche di Pino Bianculli, l’infermiere di 32 anni di Montescaglioso (Matera) . Nella tarda mattinata di ieri era stata ritrovata l’auto del giovane con le chiavi ancora attaccate al cruscotto e questo aveva fatto pensare al peggio. Ma di fatto il 32enne risulta ancora disperso. Disperso ancora il marito di Chiara Moramarco, 27 anni. Il corpo della giovane è stato ritrovato nella mattina di oggi.