Sanità, gli addetti alle pulizie occupano la Regione: “Assumeteci”

BARI- Sono gli unici a non essere stati internalizzati e per questo hanno deciso di occupare la sede dell’assessorato alla Sanità della Regione. Un centinaio di addetti alle pulizie degli ospedali brindisini hanno deciso di dare vita a questa simbolica protesta per attirare l’attenzione sulla loro situazione. Sono circa 300 e, contrariamente a quanto avvenuto ai loro colleghi delle altre province, rischiano di non essere assunti nella società in House della Asl, nemmeno per i prossimi cinque anni. La ditta vincitrice del nuovo appalto, subentrata a quella che fino ad ora aveva dato loro lavoro, è ricorsa al Tar. E questo rischia di bloccare per anni le internalizzazioni.

Di qui la necessità di accelerare il processo, sollecitandolo anche con la protesta odierna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*