Colpo all’Eurpospin di Cellino: restano in carcere i due rapinatori

In mattinata sono stati interrogati i due presunti rapinatori di Trepuzzi, finiti in manette dopo il colpo all'Eurospin di Cellino. Entrambi respingono le accuse, ma restano in carcere

eurospin

TREPUZZI- Restano in carcere i due presunti rapinatori di Trepuzzi, finiti in manette dopo il colpo all’Eurospin di Cellino. Si è svolto in mattinata l’interrogatorio di convalida per Gianluca Maggio e Alessandro Perrone, entrambi 22enni, davanti al giudice delle indagini preliminari Giovanni Gallo. Dopo un breve fuga furono arrestati mentre cercavano di nascondersi in paese. Entrambi, a bordo di una Opel Astra grigia, rubata a Manduria la stessa mattina del colpo, avrebbero messo a segno una rapina nel market di via Campi a Cellino San Marco, fuggendo poi verso la provincia di Lecce e arrivando nel paese del Nord Salento.

Tutti e due oggi hanno respinto le accuse, in presenza dei loro avvocati Antonio Savoia e Marco Pezzuto.