Rifiuti speciali in casa: 28enne nei guai

Le fiamme gialle hanno sequestrato a Racale due locali al cui interno erano stoccati rifiuti speciali. Un 28enne del luogo è stato denunciato per reati ambientali

racale rifiuti speciali

RACALE- I Finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno sequestrato, a Racale, due locali di complessivi mq. 300 al cui interno erano stoccati rifiuti speciali.

Quando i militari, dopo vari appostamenti, hanno deciso di ispezionare i due immobili – uno scantinato ubicato sotto una civile abitazione e un magazzino industriale – hanno scoperto cumuli di rifiuti composti da pezzi di motori per auto, pneumatici, cavi elettrici, condizionatori d’aria, radiatori auto, parti interne di celle frigorifere industriali, condizionatori ed elettrodomestici, batterie per auto e moto nonché guaine di fili elettrici sfoderati.

Gli immediati accertamenti documentali e sullo stato dei luoghi hanno permesso di appurare che i due locali erano riconducibili ad un 28enne del luogo che è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per il reato ambientale di raccolta e stoccaggio di rifiuti speciali, in assenza delle necessarie autorizzazioni previste dalla normativa posta a tutela dell’ambiente.