Recupero crediti Aqp, Gabellone: “Si facciano dei giusti controlli”

Gabellone scrive a Vendola e all'assessore all'Urbanistica della Regione Puglia Angela Barbanente

Antonio Gabellone

LECCE- Recupero crediti dell’acquedotto pugliese dagli inquilini IACP: il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone scrive a Vendola e all’assessore all’Urbanistica della Regione Puglia Angela Barbanente: “Mentre prendo atto, condividendone le finalità, della linea guida adottata dalla Regione, quella cioè di operare una distinzione netta fra famiglie in condizioni di indigenza e furbi o furbetti impegnati in manovre di bassa lega, desidero rappresentare l’esigenza che – in fase di determinazione delle misure per il recupero dei crediti – si tenga conto anche:
dell’esatto ammontare del credito da parte dell’IACP (che, con riferimento alla fornitura idrica ammonterebbe a 1,5 milioni di Euro o poco più)”.

Inoltre Gabellone invita a tener conto anche della circostanza che numerose condutture di acqua potabile in proprietà IACP presentano macroscopiche criticità di tenuta, che comportano copiose perdite del prezioso liquido. A questo riguardo, non sembra giusto far gravare sugli inquilini percentuali di consumo di acqua che siano attribuibili a dispersioni cui avrebbe dovuto porre rimedio, a tempo debito, l’Ente proprietario degli stabili.