Ambiente e carbone, il Consiglio Comunale rinvia tutto a novembre

Chiusura di Edipower e conversione per Enel, il consiglio comunale rinvia la discussione dei due punti all'ordine del giorno ad una seduta monotematica già fissata per novembre. Fusco assicura: “occupazione priorità come ambiente”

Comune Brindisi

BRINDISI- Attesa da mesi, la discussione dei punti all’ordine del giorno su Edipower ed Enel è stata rinviata, rimandata. Ma non a data da destinarsi. Ci si rivedrà a novembre, in un consiglio comunale monotematico che permetta di affrontare in maniera adeguata la delicata questione ambientale, e anche occupazionale, in tutto il suo insieme. Decisione praticamente unanime quella presa dall’assise brindisina che, piuttosto che limitare a un’ora e poco più il dibattito sui due punti all’ordine del giorno presentati da Roberto Fusco, Sì Democrazia, e Riccardo Rossi, Brindisi bene Comune, ha optato per una scelta attendista e, probabilmente, lungimirante. Della chiusura di Edipower e della conversione della centrale Federcio II se ne riparlerà tra un mese e mezzo. In una seduta ad hoc

Al vaglio, anche la questione occupazionale. Fusco assicura come il futuro dei lavoratori è una priorità. Così come la salvaguardia dell’ambiente.