“Grottaglie in fiera”, uomo arrestato per violenza e minacce

I bidoni della spazzatura erano troppo vicini al suo stand: 58enne aggredisce e ferisce operaio della società organizzatrice. Lui finisce in manette

carabinieri

GROTTAGLIE– Arresto a Grottaglie al rione Campitelli dove erano in corso le fasi conclusive degli allestimenti degli stands della mostra campionaria “Grottaglie in Fiera”.

Un uomo alla guida di un fiorino è arrivato nell’area della fiera e dopo esser sceso dal mezzo, con arroganza e prepotenza ha aggredito un operaio della società organizzatrice, reo, a suo dire di aver posizionato dei bidoni della spazzatura troppo vicini al suo stand.

Non sono bastate le spiegazioni dell’addetto che invece è stato colpito dall’uomo con un pugno. A quel punto è intervenuto il responsabile dell’organizzazione, che ha chiesto all’aggressore il pagamento degli spazi espositivi da lui occupati, visto che li aveva presi “abusivamente”.

Il malvivente lo ha aggredito verbalmente, minacciandolo di morte e facendogli capire che da li non se ne sarebbe andato.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che grazie alle testimonianze e alle immagini di videosorveglianza dell’area, hanno prima rintracciato l’uomo e poi lo hanno arrestato.  Si tratta del 58enne pregiudicato Giuseppe Russo. L’operaio della ditta è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Grottaglie, da dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per una ferita al labbro superiore.