Pulizia negli ospedali, lavoratori in protesta davanti alla Asl

Internalizzazione Asl, alla vigilia del cambio di ditta, gli addetti alle pulizie dei presidi ospedalieri in sit in davanti alla sede di via Napoli. Lunedì, vertice e protesta in Regione.

ASL Brindisi

BRINDISI- Continua la mobilitazione dei lavoratori Markas , operanti nel settore delle pulizie negli uffici e ospedali della provincia di Brindisi, in sit già dalla mattinata di giovedì davanti ala direzione dell’Asl di via Napoli a Brindisi.

Gli addetti al pulimento dei presidi ospedalieri della provincia, alla vigilia del passaggio di cantiere della ditta Romeo, chiedono, con forza, che si acceleri quel processo di internalizzazione ancora in alto mare, lunedì la protesta si sposta a Bari davanti alla Regione Puglia ,in concomitanza di un incontro di una delegazione di lavoratori Markas con l’Assessore alla Sanità ,Elena Gentile, e il direttore dell’Asl di Brindisi , Paola Ciannamea.

L’incontro verte sulla possibilità che ricominci al più presto il processo di internalizzazione sospeso a causa di leggi nazionali che prevedevano la vendita delle cosiddette società in house, come la Sanitaservice società interamente pubblica creata dalla Regione Puglia proprio per farla finita con l’eterno precariato delle ditte appaltatrici.

La Ciannamea ha ricevuto una delegazione dei lavoratori presenti al sit-in, condividendo le preoccupazioni dei protestanti ai quali ha assicurato il suo impegno nelle sedi regionali. Se i tempi dell’intenalizzazione venissero accorciati, si eviterebbe il cambio di ditta che la Asl ritiene, però, doveroso.

Se ne discuterà a bari, mentre i lavoratori, sostenuti dai sindacati, continuano a presidiare la sede della Asl