Spiagge, in Parlamento la proposta di acquisto

Si è condiviso che l'Italia deve riaprire un confronto in Europa per il riconoscimento della peculiarità delle nostre coste e del l'offerta turistico-balneare.

spiaggia

LECCE- E’ una notizia che farà molto discutere, la proposta approdata sul tavolo tecnico al ministero dell’economia questa mattina. Si è condiviso che l’Italia  deve riaprire un confronto  in Europa per il riconoscimento della peculiarità delle nostre coste e del l’offerta turistico-balneare.

Nei prossimi giorni il governo presenterà una proposta unica su concessioni, revisione dei canoni e soluzione per pertinenze. Per le concessioni si sta definendo una proposta di sdemanializzazione delle aree frontali delle spiagge, dove insistono gli immobili dello stabilimento, con valore economico calmierato definito a livello nazionale e opzione all’acquisto a favore del concessionario uscente.

La linea di delimitazione fra patrimonio e demanio sarà oggetto di un’arte tra valutazione; l’area demaniale rimanente dovrebbe essere assegnata con diritto di prelazione, sulla base di un progetto di servizi e senza componente economica, con l’obiettivo di garantire l’unitarietà  di gestione della spiaggia.

La soluzione per i maxi canoni pertinenziali sarà definita nell’ambito della proposta unica di riforma e revisione canoni e concessioni. La proposta complessiva dovrebbe essere inserita nella prossima Legge di Stabilità.