Bloccavano gli automobilisti con un bastone in pugno: chiesti due anni e 8 mesi

Fermavano gli automobilisti armati di bastone e di pietra per derubarli. Per questo il sostituto procuratore Stefania Mininni ha riqualificato l'accusa in violenza privata e ha chiesto una condanna ad un anno e 4 mesi a testa in abbreviato

tribunale

SAN CESARIO– Armati di bastone e di pietra, avrebbero fermato per strada due automobilisti, probabilmente al fine di derubarli. Intento però in entrambi i casi non riuscito. Per questo il sostituto procuratore Stefania Mininni ha riqualificato l’accusa in violenza privata e ha chiesto per Alessandro Cavallo e per Antonio Dell’Anna,  20 anni  ciascuno, originari di San Cesareo, attualmente residenti a  Lecce, una condanna ad un anno e 4 mesi a testa in abbreviato. I fatti risalgono al 23 maggio scorso. Il processo si sta svolgendo davanti al gip Antonia Martalò che a breve pronuncerà la sentenza.