Tentata estorsione al centro scommesse, in manette nigeriano

Tenta di riscuotere una vincita inesistente al centro scommesse e, al fiuto dei dipendenti, va su tutte le furie, aggredendo anche i poliziotti. A Ostuni, finisce in manette per estorsione e resistenza un giovane nigeriano.

arresto

OSTUNI- Tentata estorsione, oltraggio, violenza, resistenza a Pubblico ufficiale. e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. Sono queste le accuse formulate a carico di OLEABHIELE Martins, nigeriano 24enne residente a Ostuni arrestato dagli agenti del commissariato della città bianca in flagranza di reato.
Le manette sono scattate all’interno del centro scommesse Eurobet, dopo una segnalazione effettuata dagli stessi dipendenti dell’attività. Il giovane, millantando il possesso di una schedina vincente, stava tentando di farsi consegnare del danaro, circa 600 euro, minacciando di distruggere il locale. L’arrivo dei poliziotti non ha placato l’extracomunitario che, solo dopo diversi tentativi, è stato ammanettato e, dopo le formalità di rito, condotto presso il carcere di via appia.

L’ira del nigeriano sembrerebbe, per altro, difficile da giustificare. La schedina contestata, infatti, è risultata essere non vincente.