Stefano: “Quanti ricoveri per emissioni?” Domani Ue decide per infrazione

QuattroStelle

TARANTO- Il sindaco di Taranto, Ezio Stefàno, torna a scrivere ad ASL e Arpa, al commissario Bondi e al sub commissario Ronchi dopo il video realizzato da Luciano Manna di Peacelink “che documenta alcune emissioni diffuse e fuggitive provenienti dallo stabilimento ILVA spa nella notte del 23 settembre’’.

“Si chiede di acquisire – scrive Stefàno – ulteriori e più dettagliate notizie certe, anche riguardo la natura, l’intensità e gli eventuali controlli effettuati su questo segnalato fenomeno e di conoscere le iniziative da mettere in campo al fine di intensificare i controlli sulle emissioni’’.

Stefàno chiede “di conoscere se in relazione a tale evento siano stati diagnosticate patologie e/o ricoveri ad esso riconducibili’’. Secondo fonti europee, intanto, domani a Bruxelles sarà ufficializzata la proposta di messa in mora dell’Italia, primo passo della procedura d’infrazione aperta per le emissioni nocive dell’Ilva di Taranto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*