Ilaria: oggi in paese paura, vergogna e silenzio

“Non doveva succedere. Abbiamo paura. Le donne devono denunciare”. Cosi oggi gli stattesi sulla morte di Ilaria Pagliarulo sparata dal fidanzato. La salma torna ad erba per i funerali

sparo

STATTE- Più di qualcuno non risponde sul femminicidio di Statte che ha visto la morte di Ilaria Pagliarulo, sparata secondo l’ accusa dal fidanzato Cosimo de Biaso, in carcere per l’omicidio. Si sceglie il silenzio. Forse per paura come le donne che ne denunciano. Forse per paura di ritorsioni. Per paura di esporsi su fatti cosi atroci. C’è invece chi risponde e non nasconde la vergogna.

Lascia l’ amarezza invece chi addirittura, forse sempre per paura, arriva ad ammettere di nn sentirsi colpito. Qualcuno afferma invece che quello del femminiciao dsai un problema sociale e che spesso la responsabilita e della famnilai

Tutte d’accordo invece le donne. È un fatto atroce che fa dilagare la paura. Tutte si sentono colpite, partecipi, e solidali alla mamma di Ilaria. E tutte dicono di denunciare, nonostante un po’ di sfiducia nelle istituzioni.