D’Ambrosio parla ai giovani e cita Jovanotti

“La Chiesa si fida dei giovani e scommette su di essi”. Mons. D'Ambrosio, nel suo discorso, ha citato i testi delle canzoni di un cantautore molto amato dai ragazzi: Jovanotti.

Mons.D'Ambrosio

LECCE- “La Chiesa si fida dei giovani e scommette su di essi”. A dirlo a chiare lettere è l’arcivescovo di Lecce, Mons. Domenico Umberto D’Ambrosio, in occasione della quarta Assemblea diocesana, che si è svolta nel pomeriggio nel Cine – Teatro Salesiani.

Mons. D’Ambrosio, nel suo discorso, ha citato i testi delle canzoni di un cantautore molto amato dai ragazzi: Jovanotti.

“Sembrerà strano – ha detto in apertura l’arcivescovo – ma l’avverbio temporale  ORA può essere la motivazione e l’input per il Sinodo diocesano. Non è una citazione biblica, come normalmente tra noi succede. Viene da uno dei cosiddetti ‘idoli’ di voi giovani, un tale Lorenzo Cherubini da voi conosciuto come Jovanotti.

Nella  canzone “Ora”, c’è un ritornello che possiamo prendere in prestito come provocazione/stimolo per iniziare questa avventura del cammino sinodale con audacia, speranza e coraggio: “non c’è scommessa più persa di quella che non giocherò”.

La scommessa su di voi, cari giovani, la nostra Chiesa, il sottoscritto e tutti noi non la vogliamo perdere, vogliamo giocarla. .Voi giovani avete il carisma della novità, del coraggio. Siete chiamati a portare nelle nostre comunità la forza della speranza capace di guidare la nostra Chiesa verso un futuro più sereno che si affida alla forza sconvolgente del vangelo.

Non vi tirate indietro – ha concluso Mons. D’Ambrosio – accogliete con intelligente fantasia e gioiosa disponibilità l’invito del vescovo per mettere a disposizione e a servizio della nostra Chiesa le fresche risorse della vostra giovinezza”.