Furti farmaci, ladri al Perrino e al Camberlingo

Weekend di furti presso gli ospedali brindisini. Venerdì, al Camberlingo, i ladri portano via dei farmaci antitumorali. Sabato sera, al Perrino, i vigilanti mettono in fuga i criminali che fuggono a mani vuote.

farmaci

BRINDISI- Forzano una porta di servizio e, indisturbati, penetrano nella farmacia dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, facendo manbassa di farmaci. Il giorno dopo, invece, ci provano al Perrino dove, però, l’intervento dei vigilanti ha messo in fuga la banda.
Caccia ai responsabili del colpo di venerdì notte presso il nosocomio della Città degli imperiali dove ignoti hanno prima scavalcato all’interno della struttura ospedaliera.- Quindi, dopo aver forzato la serratura di una porta di servizio, si sono intrufolati all’interno della farmacia e rubato una grande quantità di farmaci custoditi all’interno di un apposito frigo. Da un primo rilievo, sembrerebbe che i malfattori abbiano ignorato metadone, morfina e altri oppiacei, spesso oggetto di furto dalle strutture, per concentrarsi su farmaci antitumorali. L’entità del colpo, su cui ora indagano i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana agli ordini del tenente Rampino, è attualmente in via di quantificazione.

A poche ore di distanza, invece, un altro colpo, questa volta fallito, si è registrato tra le mura dell’ospedale Perrino di Brindisi. Anche in questo caso, nella notte di sabato, i ladri erano riusciti a forza una delle porte di servizio. Ma alcune guardie giurate, insospettiti dai rumori, hanno sorpreso i criminali che sono fuggiti via senza portare nulla con se.

I due colpi, probabilmente attribuibili alla stessa banda, riportano alla memoria un altro furto, datato lo scorso febbraio, perpetrato sempre al Perrino. In quel caso, il bottino ammontò a circa 200mila euro, tra diversi farmaci antitumorali trafugati senza lasciare traccia.

Farmaci che poi, questa la tesi degli investigatori, vengono rivenduti a prezzo ribassato sul mercato clandestino.