“Il commercio equo e solidale per una giusta pace in Medioriente” parla salentino

‘Fair trade fair peace – il commercio equo e solidale per una giusta pace in Medioriente’: la prima linea di prodotti del commercio equo e solidale nata dalla collaborazione tra palestinesi e israeliani parla salentino.

FTFPintreccio

BARI- La prima linea di prodotti del commercio equo e solidale nata dalla collaborazione tra palestinesi e israeliani parla salentino. E’ stata presentata oggi a Bari, alla Fiera del Levante.

L’iniziativa dal titolo ‘Fair trade fair peace – il commercio equo e solidale per una giusta pace in Medioriente’ giunge al termine di un percorso partito nel 2006, con un programma avviato dalla Cooperativa Commercio Equo e Solidale di Lecce con il co-finanziamento della Regione Puglia e con il sostegno della Provincia di Lecce , per totali 80mila euro in due anni.

‘Il messaggio di impegno sociale – dice Carlo Mileti, tra i promotori – propone un modello di economia solidale come volano per la pace che garantisce i diritti dei lavoratori e opportunità di reddito per alcune fasce sociali più marginali altrimenti escluse dal mercato del lavoro”.