Nuova tempesta Cgil-Laforgia: “Vuole nominare il successore di Miccolis”

Ad un mese e mezzo dall'insediamento del nuovo rettore Vincenzo Zara, Laforgia propone al senato accademico la nomina di Claudia de Giorgi come nuovo direttore generale. Nuova polemica con la Cgil: "Il suo tempo è finito".

Domenico Laforgia

LECCE- Il rettore uscente Domenico Laforgia ha proposto stamattina al senato accademico di nominare Claudia de Giorgi il nuovo direttore generale dell’università del Salento: ed è nuovamente polemica con la Flc-Cgil, che parla di ennesimo gesto di prepotenza, autoritario ed inopportuno, invitando Laforgia a lasciare la nomina nelle mani del nuovo rettore Vincenzo Zara, che entrerà ufficialmente in carica ai primi di novembre. Va detto che il senato accademico ha già deliberato il parere favorevole alla proposte del rettore uscente Laforgia e la questione passerà quindi entro pochi giorni al consiglio d’amministrazione dell’università del salento, cui spetta la nomina. Va detto che l’avviso pubblico emanato a suo tempo dal Rettore uscente è stato oggetto sia di un esposto in procura da parte delle organizzazioni sindacali, che lo ritengono illegittimo in quanto basato su criteri arbitrari sia di un ricorso al consiglio di stato da parte dell’ex direttore Emilio Miccolis, che ritiene di avere le carte in regola per essere reintegrato nell’incarico, tanto da aver intentato anche una causa di lavoro all’università richiedendo il reintegro o il risarcimento.

C’è da aspettarsi, quindi, che anche l’eventuale nomina del successore di Miccolis sarà oggetto di guerra legale davanti ai tribunali amministrativi.