Fotovoltaico, Pagliaro (MRS-MIR): “Denunciamo lo scempio dal 2007, Vendola lo difendeva”

Pagliaro: "Noi denunciamo lo scempio dal 2007 con il silenzio anche degli pseudo ambientalisti che, come Vendola, ci attaccavano sostenendo la nostra contrarieta' alla Green Economy. Ma la verita' e' sempre stata un'altra ed oggi la magistratura ci da' ragione"

pagliaro pres

LECCE- “Sull’inchiesta del fotovoltaico Vendola ha davvero un bel fegato nel mentire, quando dovrebbe solo chiedere scusa a tutti e soprattutto al Salento per i danni che ha provocato”. Cosi’ il presidente del Movimento Regione Salento e coordinatore regionale del MIR Paolo Pagliaro.Noi denunciamo la situazione dal lontano 2007 -prosegue- in perfetta solitudine e con il silenzio anche degli pseudo ambientalisti che, come Vendola, ci attaccavano sostenendo la nostra contrarieta’ alla Green Economy.

La verita’ e’ sempre stata un’altra ed oggi la magistratura ci da’ ragione. E dopo gli arresti per questo business scellerato, Vendola ha il coraggio di dire che la Regione si sia spesa in questi anni per arginare il fenomeno. Ma scherziamo? Ha difeso lo stupro della nostra terra con le unghie e con i denti, cercando di convincere i pugliesi che l’uso dell’energia alternativa fosse possibile solo devastando il paesaggio. Ha assistito compiacente alla distruzione di una terra meravigliosa dicendo che per ogni pannello ci sarebbe stato un cubetto di carbone in meno bruciato nella centrale di Cerano, mentre noi ci battevamo per evitare questa colonizzazione da parte di multinazionali senza scrupoli e impedire questo scempioSi e’ fatto fotografare con Schwarzenegger come il difensore della Green Economy.

Parlava della Puglia paragonandola alla Cina per la produzione di energia alternativa grazie “all’azione del suo governo”. Ed oggi, dopo un’opera di persuasione del genere, riesce a dire che non poteva fare niente per evitare lo sfruttamento del territorio che lui stesso ha promosso? La giustizia fara’ il suo corso perseguendo i responsabili, speriamo tutti.

Ma nel frattempo, il governatore abbia il buon gusto di non offendere i cittadini che hanno assistito inermi ai suoi proclami, mentre succedeva tutto questo.

Siamo soddisfatti e facciamo un plauso alla magistratura e alle forze dell’ordine. Ma siamo anche dispiaciuti per il nostro Salento che ha subito tutto questo e che dovrà sopportare le ferite inferte al territorio di queste scelte scellerate nei prossimi anni. Se c’e’ qualcuno che ha una gravissima responsabilita’ politica (solo questa, per ora),-conclude- quello e’ solo Vendola”.