Attentato incendiario nell’agenzia di pompe funebri: carbonizzate 35 bare

Un incendio è stato appiccato la notte scorsa nel deposito di un'agenzia funebre a Veglie: distrutte le bare e l'interno del locale. Per i titolari non si tratterebbe di racket, ma dell'ennesimo "dispetto".

attentato-agenzia

VEGLIE-  35 bare di legno carbonizzate, l’interno del locale distrutto e la certezza che non si è trattato di un incidente. Qualcuno è entrato, di notte, nel deposito dell’agenzia funebre San Giovanni, di Simone Bocconi, a Veglie, in via Pacinotti. 

Alle 2,00, il titolare è stato chiamato dal vicinato. Le stesse persone hanno telefonato ai vigili del fuoco del distaccamento di veglie che hanno domato il rogo all’interno del grande garage. Di fatto, la ditta è tutta qui, anche se la sede legale -l’ufficio- è in via Rossini, e tutto è stato distrutto. All’inizio si era pensato ad un corto circuito, ma poco dopo è stato chiarissimo che qualcuno ha appiccato il fuoco: sono stati trovati i resti di una bottiglia che conteneva benzina -cosparsa ovunque- anche sui sedili del furgone. Non solo: chi è entrato, lo ha fatto dalla saracinesca sul retro e poi, per uscire, ha utilizzato delle scale a pioli che erano nel garage ed è salito in piedi su una sedia da ufficio. È stato anche rubato un mazzo di chiavi del furgone dell’agenzia. 

La telecamera di videosorveglianza è stata voltata verso l’interno. Le immagini registrate sono comunque al vaglio dei Carabinieri della compagnia di Campi Salentina, che stanno indagando. Il danno è stato stimato in circa 30mila euro, non coperti da assicurazione.

Il titolare ha detto di non aver ricevuto alcuna minaccia estorsiva, ma ha anche fatto presente che, dal momento dell’avvio dell’attività, nel marzo 2009, sono stati tanti i “dispetti” subiti, a partire da un tentativo di incendio negli uffici. E poi pannelli per i manifesti funebri rimossi, così come pure i fiori al cimitero. Per ognuno di questi episodi è stata presentata regolare denuncia.

Ai Carabinieri è affidato il compito di fare chiarezza su questo ultimo, gravissimo atto.

 

attentato-agenzia3

attentato-agenzia2