Tribunali: “Chiuso per accorpamento”. I sindaci: “Altro che spending review”

Accorpamento tribunali. chiuse le 4 sedi distaccate in provincia di Taranto. Mentre c'è chi pensa già a come destinare gli uffici, la rabbia dei sindaci: "Altro che spending review, questa manovra è a sfavore della giustizia"

tribunale

TARANTO– “Altro che spending review, questi fanno morire i territori”. È in sintesi il contenuto delle dichiarazioni dei 4 sindaci degli altrettanti comuni nel tarantino colpiti dal provvedimento del governo sull’ accorpamento dei tribunali. Parliamo di Martina Franca, Manduria, Ginosa e Grottaglie. Nel particolare, proprio il sindaco della cittadina delle ceramiche Ciro Alabrese, ha risposto con una delibera con la quale si riconferma che l amministrazione avrebbe continuato a sostenere le spese di gestione della sede locale del tribunale. Discorso che sarebbe valso che per gli altri comuni. Mediamente le sedi distaccate costano circa 100-150mila euro l’anno. Non siamo d’accordo – affermano i sindaci- su questi tagli anche perchè si scaricano su comuni e territori con la soppressione dei svz. “Siamo preoccupati – aggiungono – perchè riteniamo che la sede centrale a Taranto sia insufficiente alla gestione totale dell intera provincia ionica.

Di fatto i 4 tribunali sono chiusi. resteranno aperti solo per smaltire le cause pendenti. Questo però fino al 15 novembre. Mentre cala il sipario sulle 4 strutture c’è già chi si interroga e propone nuove destinazioni alla struttura . In particolare a grottaglie. Farne una bilblioteca o assegnarne le aule in comodato d uso alle associazioni, o ancora farne delel aule scolastiche. Sn solo alcune delel proposte pubblicate sulla pag fb di grottaglieinrete