Scarlino, salumificio a pieno ritmo

Dopo la morte dell'operaio Mario Orlando, l'azienda riprende a pieno ritmo l'attività. A lavoro 300 padri e madri di famiglia.

scarlino-salumificio-taurisano-700x352

TAURISANO- Continua ad andare avanti a pieno regimo l’attività del salumificio Scarlino di Taurisano. Sono al lavoro i 130 operai e gli altrettanti dell’indotto che, dal momento della tragedia, della morte dell’operaio Mario Orlando, avvenuta il 30 agosto, erano fermi. Fermi come tutti i macchinari. Produzione interrotta per 12 giorni e futuro incerto per i lavoratori.
È stata una corsa contro il tempo, per garantire da un lato che la giustizia facesse il suo corso, e dall’altro perchè la produzione riprendesse in tempi il più rapidi possibile.

C’è il lavoro, importante, che in queste ore si svolge in procura. E c’è quello, altrettanto importante, che garantisce da vivere a 300 padri e madri di famiglia.