Da abuso a lottizzazione abusiva: nuovo sequestro per il “Riva degli Angeli”

Dall'abuso edilizio alla lottizzazione abusiva compiuta dal 1984 sino ad oggi. Scatta un nuovo sequestro per il villaggio turistico Riva degli Angeli a Porto Cesareo. Si aggrava la posizione del titolare, indagati tutti i protagonisti della vicenda

Riva degli Angeli

PORTO CESAREO- Da abusivismo edilizio a lottizzazione abusiva: cambia il reato contestato a Giuseppe Durante, proprietario del villaggio turistico Riva degli Angeli a Porto Cesareo e il gip dispone il sequestro preventivo. Nuovi sigilli per il complesso già sottoposto a sequestro preventivo dopo le indagini dei cc di Campi Salentina. Sarebbe emerso che sul terreno dove sorge il complesso turistico,  a partire dal 1984, si sia operata una veraRiva degli Angeli CC Campi snae propria trasformazione dell’assetto urbanistico in violazione degli strumenti urbanistici vigenti.

Le opere realizzate sarebbero quindi assolutamente incompatibili con la destinazione urbanistica della zona. Il villaggio nel corso del tempo sarebbe stato ampliato  con un sistema truffaldino che prevedeva la presentazione di formali richieste di titoli edilizi quali varianti, richieste di sanatoria (mai concesse) e illecite richieste di modifiche di destinazione d’uso di singole strutture (cabine trasformate in  bungalow e in appartamenti . Una trasformazione in atto ancora oggi con la realizzazione di un insediamento residenziale, parcheggi, spazi per gli spettacoli.

Sul registro degli indagati oltre al proprietario finiranno tutte le persone che, a vario titolo, nel corso degli anni, hanno concorso alla lottizzazione abusiva: ad esempio i i progettisti incaricati o i soggetti che hanno rilasciato i titoli autorizzazioni. Persone attualmente in via di identificazione.

Riva degli Angeli CC Campi