Rapinatore incastrato dalle telecamere, caccia al complice

Tenta di rapinare benzinaio ma il colpo non va a buon fine. Arrestato 28enne ai Tamburi. In casa sua, scoperto arsenale di armi. Ora è caccia al complice

RAPINA

TARANTO- Un colpo che non è andato a buon fine quello tentato, secondo la polizia che poi lo ha arrestato, da Gaetano Santovito, 28enne di Taranto, già noto. Ha cercato di mettere a segno una rapina ai danni di un distributore di benzina , lunedì sera, in via Macchiavelli al quartiere tamburi a Taranto. Ad incastrarlo le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’ area di servizio.

Proprio grazie ad alcuni fotogrammi, chiarissimi, gli investigatori hanno individuato prima modello e colore dello scooter   utilizzato – un Piaggio Liberty 50, poi si è visto che il presunto rapinatore non fosse solo.

Ed infine sono emersi diversi particolari utili alla ricostruzione dell identikit del 28enne, a partire dai caschi fino agli indumenti indossati in quel momento. Tutti indizi che hanno dato una svolta alle indagini, fino a che gli agenti non hanno ammanettato Santovito. Durante la perquisizione domiciliare, inoltre, sono stati recuperati un fucile  a canne mozze cal. 16, 22 proiettili cal.20 e altri 17 cal.12, nascosti in cantina. Individuato nelle ultime ore il complice. Un 21enne denunciato.