Scuola Deledda “avvelenata”. Si spengono intanto le centraline cokerie

"Non siamo cittadini di serie C". Cosi le mamme degli alunni della scuola elementare Deledda del quartiere Tamburi. "Fra poco inizia la scuola e qui regna ancora il degrado"

deledda

TARANTO- “Non siamo cittadini di serie C”. Lo sostengono a gran voce le mamme degli alunni della scuola Deledda del quartiere Tamburi di Taranto. A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico la situazione della scuola è grave perché la struttura non è pronta ad accogliere i bambini. Senza contare che a causa dell’inquinamento l’amministrazione comunale ha vietato il trasferimento di due istituti proprio al quartiere Tambturi.

Dall’8 settembre non funzionano le centraline di rilevamento ambientale nella cokeria Ilva previste dall’Aia. Lo segnala il presidente dell’associazione ambientalista Peacelink. Le centraline servono a rilevare la presenza di acido solfidrico, idrocarburi policiclici aromatici, Pm10, Pm10-Env, Pm2,5, benzene, biossido di zolfo, biossido d’azoto e monossido di carbonio. E anche alla postazione del quartiere Tamburi sono saltati tutti i sistemi di rilevamento degli stessi inquinanti.