Quintana: “Si sacrifichi l’ex convento per salvare il nautico”

"Si sacrifichi l'ex convento di San Francesco. per salvare il nautico", questa la proposta dei consiglieri provinciali ionici Sandro Quintana, Salvatore Di Mattina e Stefano Minutello.

quintana

GALLIPOLI- Salvare l’istituto nautico di Gallipoli, sacrificando lo storico ex convento di San Francesco. È la proposta che arriva dai consiglieri provinciali ionici Sandro Quintana, Salvatore Di Mattina e Stefano Minutello. In una nota inviata in Provincia, chiedono di mantenere la struttura scolastica nella sede naturale di via Gramsci, con l’esclusione dell’immobile dal piano di cartolarizzazione del patrimonio immobiliare della Provincia di Lecce e quindi la revoca di richiesta di variante di destinazione urbanistica.

Al contempo, propongono che le somme ricavabili dalla vendita dell’ex convento dei francescani, per cui si sollecita il Comune, questa volta sì, a modificare la destinazione in chiave turistico ricettiva per renderne più appetibile l’alienazione, vengano vincolati alla ristrutturazione dell’Istituto Nautico.