Commemorazione marinai caduti, da Brindisi il ricordo e la memoria

Celebrata presso il monumento al marinaio, la cerimonia comemmorativa delal giornata della memoria dei marinai scomparsi in mare. Il capo di stato maggiore della difesa Binelli Mantelli: “ho incontrato i due marò. Sono provati”

marinai

BRINDISI- In ricordo dei marinai caduti in mare, in guerra. In ricordo dei bagnanti, persino dei clandestini, disperati a bordo di gommoni che cercano migliori fortune, lontano dalle loro terre natie. In ricordo di chiunque, negli abissi, ha trovato eterno riposo. Cerimonia solenne, a Brindisi, nella giornata della Memoria dei marinai scomparsi in mare. A perenne ricordo del sacrificio, di militari e civili. Un ricordo arrivato dalle istituzioni, della marina, dello stato, della chiesa. Un vero e proprio rito, da gustare in silenzio.

Nel ricordo dei caduti, trova spazio anche il presente, simbolicamente rappresentato dall’ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, Capo di Stato Maggiore della difesa.

Dai Marò, ancora prigionieri in India, alla crisi Siriana e al ruolo dell’Italia, del Salento, di Brindisi.

Quindi, all’importanza della Marina Italiana. Dei cantieri. Delle possibilità di sviluppo accennate dall’ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi