Peculato, torna in libertà il comandante di Martano

Torna libero il comandante di Martano, Iorio Costantino, 52 anni, accusato di peculato, soppressione, distruzione, occultamento di atti e falso. il gip Cinzia Vergine ha accolto la richiesta di scarcerazione presentata dall’avvocato Carlo Caracuta.

martano

MARTANO– Dopo otto giorni agli arresti domiciliari è tornato in libertà il comandante della polizia municipale di Martano, Iorio Costantino, 52 anni, accusato di peculato, soppressione, distruzione, occultamento di atti e falso. Secondo le accuse  si sarebbe impossessato di una somma pari quasi a 4 mila euro, ossia il provento dellaiorio costantino Tosap (la tassa di occupazione del suolo pubblico versata dai commercianti in occasione delle feste patronali e dai titolari di cantieri).

Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, Iorio negò tutti gli addebiti lasciando intendere che il denaro lo prendesse qualcun altro, senza però saperne indicare il nome.

Nelle scorse ore invece il gip Cinzia Vergine  ha accolto la richiesta di scarcerazione presentata dall’avvocato Carlo Caracuta.