Ordigno bellico in mare, allarme a Savelletri

Rinvenuto un ordigno bellico nelle acque di Savelletri. Partite le attività di bonifica e rimozione dell'esplosivo. La capitaneria di porto fa divieto di balneazione e di navigazione.

guardia-costiera

FASANO- Un presunto Ordigno bellico è stato rinvenuto nella acque di Savelletri, Fasano. A circa 13 metri di profondità. Per questo motivo, da ieri, la capitaneria di porto di Brindisi ha diramato un’ordinanza che fa divieto di balneazione e di navigazione nelle acque che interessano il luogo del ritrovamento sino al giorno in cui verranno ultimate tutte le regolari procedure di rimozione dell’ordigno e di bonifica, compito questo affidato al Nucleo Sdai della Marina Militare, di concerto con i mezzi a disposizione della guardia costiera e delle forze dell’ordine.

L’intera zona, di fatto, è stato interdetta alle navi di passaggio, ai pescatori,villeggianti e turisti. La capitaneria si occuperà del recupero e del successivo brillamento dell’esplosivo che si trova a circa un miglio dal porto.