Mensa scolastica, esenzioni ad Oria e stangata a Francavilla

Esenzioni e prezzi abbassati per la mensa nelle scuole di Oria, ticket in aumento e stangate per le famiglie di Francavilla. In soli 6 kilotri di distanza differenze da capogiro.

mensa scolastica

FRANCAVILLA-  Esenzioni ad Oria. Aumenti a Francavilla Fontana-. Nel mezzo, 6 chilometri scarsi di distanza per un trattamento, quello riservato alle famiglie dei rispettivi Comuni da parte delle amministrazioni, completamente differente in tema di costi della mensa scolastica.

Caso Oria. Il sindaco Mimino Pomarico annuncia, a giochi già fatti, il provvedimento antiticket mensa  per le famiglie con reddito inferiore ai 5 o, a seconda dei casi, 10mila euro. Delibera di giunta già approvata e,quindi, ben più di una promessa.

“MAI PIU’ BAMBINI COSTRETTI AD ABBANDONARE LA SCUOLA DURANTE L’ORA DI PRANZO PERCHE’ IMPOSSIBILITATI, PER MOTIVI ECONOMICI, AD ACQUISTARE I BUONI PASTO” , annuncia trionfante il primo cittadino.

Nelle scuole dell’infanzia, per alcuni bimbi, la pappa è gratis. Paga il Comune. Alla faccia del patto di stabilità.

Ma il provvedimento riguarda, trasversalmente, anche altre fasce.

Nel dettaglio.

Da 0 a 5000 euro di reddito: esenzione totale.  Secondo figlio, fruitore della mensa per famiglie rientranti nella fascia di reddito da 5.001 a 10mila euro ESENZIONE TOTALE;
– Famiglie con fasce di reddito da 5.001 a 10mila euro: costo ticket:  1,80;
– secondo figlio fruitore della mensa per famiglie rientranti nella fascia di reddito da 10mila euro in su,: costo ticket 1,80
– da 10.001 euro, ovvero per coloro che non presentano l’attestazione Isee, euro 2,50.

Francavilla, praticamente un altro stato. Un’altra repubblica. Quella di Bananas, magari. E le banane, o qualsiasi altro cibo, costa caro.

Nessun esenzione e tanti aumenti oer i bimbi e le famiglie della città degli imperiali dove un blocchetto da 20 ticket, lo scorso anno prezzato a 42 euro, subisce un incremento del 40% e passa, quindi, a 72euro.

Un’inflazione notevole, che ha fatto infervorare la CGIL che parla di azione sconsiderevole e di diritto allo studi minato.

Da Oria a Francavilla, si diceva, solo 6 kilometri. Nel mezzo, tanti euro di differenza spillati alle famiglie.