Lecce, squadra al completo ma finestra aperta sul mercato

Con gli ultimi acquisti dell'ultimo giorno di mercato la squadra di Moriero è al completo. La società in ogni caso resta vigile sul mercato degli svincolati e non esclude nessuna possibilità ma precisa “nessun arrivo causale”.

Francesco Moriero

LECCE- Lavoro intenso e su piu’ fronti per mister Moriero nella settimana che anticipa l’esordio casalingo della stagione contro L’Aquila, match che si giocherà al Via del Mare domenica sera.

Chiuso il mercato estivo lunedi scorso e acquisiti al fotofinish altre tre pedine da inserire nel suo scacchiere, il tecnico giallorosso sta lavorando a ritmi sostenuti per integrare i nuovi arrivati nei suoi schemi.

I neo giallorossi Parfait, Ferreira Pinto e Sales freschi di presentazione ufficiale, si sono subito catapultati in clima campionato cercando di recepire al meglio i dettami del mister. I ritmi durante gli allenamenti sono sostenuti, Moriero sembra insistere molto sui movimenti dei centrocampisti e degli attaccanti soprattutto in fase di non possesso, accorgimenti che permetteranno ai giallorossi di non commettere gli errori commessi invece alla prima di campionato domenica scorsa all’Arechi di Salerno.

Maggiore attenzione in fase di copertura e sacrificio nel ripiegare… questo è quello che predica il tecnico ai suoi giocatori e che pretende. Qualcosa dovrà necessariamente cambiare rispetto al match disputato con la Salernitana, e dal punto di vista fisico che da quello tattico. E se per migliorare la condizione e la tenuta atletica sarà necessario impegnarsi in settimana durante gli allenamenti, per migliorare l’assetto tattico la società potrebbe anche assicurare qualche altro giocatore al tecnico per permettergli di avere a disposizione ulteriori alternative.

Di fatto ha ricordato Antonio Tesoro il mercato estivo è chiuso ma c’è ancora la possibilità fino a marzo prossimo di poter sondare il terreno nella categoria degli svincolati. Ed è qui’ che compare il nome dell’attaccante albanese Bogdani, forse un po’ avanti con gli anni, 36, ma certamente giocatore di grande esperienza e fiuto per il gol.

Il Lecce nella trattativa è ostacolato dal Siena che vorrebbe acquisire le prestazioni sportive dell’attaccante il quale a sua volta gradirebbe giocare in serie B piuttosto che in Lega Pro. La porta però resta socchiusa, non solo per Bogdani ma probabilmente anche per qualche altro giocatore,  e solo nei prossimi giorni la situazione potrebbe registrare qualche evoluzione.

In ogni caso quello del Lecce fino a questo punto è stato un mercato soddisfacente e mirato – come ha ammesso lo stesso direttore sportivo Antonio Tesoro.

L’aspetto che però ora non convince è quello legato alla campagna abbonamenti che prosegue a rilento e fa registrare numeri molto al di sotto di quelli attesi. Al momento sono state sottoscritte tra le 1500 e le 2000 tessere. Mancano all’appello quelle dei tifosi della curva nord ma in questo caso inciderebbe la squalifica del settore per quattro turni inflitta al Lecce a seguito degli scontri avvenuti in occasione della gara con il Carpi al termine della scorsa stagione.